Serata a sorpresa con amica- Dodicesimo articolo

Ecco cosa ci voleva: una serata a sorpresa con amica

niente di meglio

Cosa potevo fare per il compleanno della mia amica, che come nessun altra rientra nello stereotipo della moglie disinnamorata-amante arrapata e mamma incasinata?

non ho dovuto pensarci molto

una serata a sorpresa con un’amica

prima ape al bar della mia altraamica che ha 10 anni in meno di noi e che poteva caricarci e darci lo spirito giusto per la serata, ma poi il proprietario ha iniziato a snocciolare una serie di luoghi comuni noiosi e triti sui matrimoni che finiscono e  le donne che lasciano i mariti in mutande e bla bla e insomma la storia della sua vita

bhe ecco meglio andarsene

allora autostrada con i negramaro e poi eccoci sul lago di Garda in un locale moooolto particolare: cena, musica, animazione, discoteca tutto in uno: perfetto per due ex ragazze con la voglia di divertirsi

si insomma

non evidentissima, ma da qualche parte l’avremo pur avuta

ci hanno messo in un tavolo con altri due ragazzi (bene! Subito in compagnia) ma erano cosi noiosi, e poi noi quando ci sono quelli tutti catechistici e persi abbiamo sempre una reazione strana…

…non so’ perche’ ma fin da sempre e’ stata cosi…

piu’ capivamo che avevamo a che fare con dei verginelli piu’ raccontavamo le esperienze piu’ esagerate che avevamo avute… Non so’ perche’, credo semplicemente per la loro ammirazione per i loro sguardi da pesce lessi e dai loro occhi spalancati ad ascoltarci

 

e ne avevamo uno “mio” e uno “suo” come i vecchi tempi. Il mio era romano un bell’uomo che fa l’istruttore di nuoto.

con un matrimonio fallito alle spalle e un paio di figli

la cosa più particolare è stata che a stupirli di piu’ e’ stato sapere che entrambe eravamo insieme ai nostri mariti da 14 anni e che avevamo due figli a testa

“sembrate due ragazzine” – ci dicevano i vitelloni

poi lei si e’ appartata con uno dei due, solo a parlare, ma lui le ha scritto messaggi per molti giorni dopo quella sera

 

serata carina, ma

per dirla proprio tutta

nemmeno io e lei siamo più noi

Precedente Mollare -Undicesimo articolo Successivo Colloquio di lavoro - tredicesimo articolo